Vai ai contenuti
Operatori di Luce
Gli Angeli della Terra
Nea Clare - Channel of Divine Wisdom
La vera Terra è nascosta a se stessa in questo mondo della materia.
 
Viviamo in un mondo di ombre dense e spesso non riusciamo a vedere il mondo di luce.
 
Ciò che chiamiamo occulto è in realtà il mondo di luce, che non è occulto in sé.
 
Per gli Angeli, occulto è il nostro mondo”. (Stephanie South, 2014)
 
 
Ci troviamo in un periodo di trasformazione, stiamo tutti vivendo un grande risveglio e molti di noi sono alla ricerca di un significato più profondo della vita.
 
Molto spesso, tendiamo a porre limiti alle nostre possibilità e, nella maggior parte dei casi, descriviamo le qualità essenziali della nostra vita in base a tali limiti dei quali a volte siamo consapevoli, ma altre volte si manifestano a livello inconscio attraverso il dubbio: “sono in grado di fare questo, ma non quest’altro.
 
È un dubbio nel quale viviamo abbastanza comodamente, viziati e protetti nel guscio dei nostri limiti autoimposti. Ma quando ci troviamo a dover affrontare complicazioni, conflitti o problemi e sentiamo di non avere la capacità né le risorse emotive per affrontarle, sprofondiamo nella paura, nell’angoscia e nei sensi di colpa. Ci sentiamo schiacciati, impotenti, spaventati.
 
 
Secondo la pratica Buddista, possiamo attingere a inesauribili risorse interiori di coraggio, speranza e capacità di far fronte a ogni evento traumatico, ampliando i confini della nostra esistenza. Questo concetto lo dobbiamo al famoso studioso buddista cinese del VI sec. T’ien-t’ai (538-597) dal quale prese il nome la scuola giapponese “Tendai” del Buddhismo Mahāyāna.
 
Seicento anni più tardi, basandosi sulla teoria di T’ien-t’ai e sui principi del Sutra del Loto, il monaco buddista Nichiren (Giappone, 1222-1282), elaborò una meditazione semplice ed efficace che consisteva nel recitare “Nam-myoho-renge-kyo”. Con questo mantra, Nichiren guida il praticante a vedere le cose da diverse prospettive e pone l’accento sulla capacità di trasformare positivamente l’ambiente per se stessi e per gli altri.
 
 
La famiglia di Micao Usui, seguace del Buddismo Tendai, frequentava il tempio nei pressi del villaggio di Tania-mura (oggi Miyama-chō, nel distretto Yamagata, Prefettura di Gifu) dove il giovane Usui iniziò i suoi studi nel 1869.
 
 
Nichiren esprime il suo insegnamento in questi termini:
 
La vita in ogni singolo istante abbraccia il corpo e la mente, l’io e l’ambiente di tutti gli esseri senzienti dei dieci mondi e anche di tutti gli esseri insenzienti dei tremila regni; le piante, il cielo e la terra, fino al più piccolo granello di polvere.
 
La vita in ogni singolo istante permea l’intero regno dei fenomeni e si manifesta in ognuno di essi
 
 
Quindi, grazie al profondo e simultaneo legame tra la nostra vita e tutti i fenomeni, ogni cambiamento nella qualità della nostra coscienza si riflette su tutto ciò che ci circonda, determinando un cambiamento dell’ambiente e delle situazioni in cui ci troviamo, fino a trasformare il mondo stesso.
 
Oggi, molte persone vivono questo cambiamento attraverso un grande risveglio spirituale e un profondo desiderio di trasformazione, che potrebbero stimolarci a percorrere nuovi sentieri, lasciando le impronte lungo il cammino, per scoprire e comprendere i nostri valori e dare un nuovo impulso alla nostra esistenza: trovare una risposta alla domanda “cos’è importante per noi?”.
 
 
Appare sempre più chiaro che il limite dei vecchi punti di riferimento culturale, intellettuale, politico e religioso, non corrisponde più alle esigenze dell’Umanità. In questo momento, possiamo percepire che è in atto una forte spinta ad andare oltre e l’espansione di coscienza che sta investendo la Terra, sta stimolando il risveglio dell’Umanità fino a livello cellulare.
 
È l’immenso cambiamento vibrazionale in atto che produce un’accelerazione degli schemi comportamentali, sia positivi che negativi, ma dobbiamo accettare che la nuova vibrazione fluisca liberamente, senza giudicare né giudicarci, se volgiamo scoprire nuovi traguardi, nuovi progetti o persone che potrebbero renderci felici.
 
 
Accettiamo con fiducia tutto ciò che ci offrirà l’Universo, perché non saremo soli, ma accompagnati dagli Operatori di Luce.
 
Queste Anime raggiungono l’Illuminazione prima di reincarnarsi e ad ogni rinascita dell’Anima si sono incarnate allo scopo di elevare le vibrazioni dell’Umanità attraverso la Luce. Grazie alla loro esperienza, hanno acquisito abbastanza saggezza spirituale per riconoscere le fragilità della vita terrena e per indicare una via d’uscita nei momenti di difficoltà. Nelle loro vite terrene, hanno vissuto come santi, suore, politici, streghe, mendicanti e persino re.
 
Sono sempre stati empatici e sensitivi, per la loro capacità di connettersi con le emozioni delle persone, sia individualmente che in gruppo, fungendo da ponte tra la fede e il dubbio, tra la conoscenza e l’oblio, tra la libertà e la dipendenza.
 
 
Quindi gli Operatori di Luce sono persone molto sensibili, intuitive, compassionevoli, dolci, buone e ottimiste, che riescono a guardare oltre il limite di ogni apparenza. Hanno una forma umana, ma non sono superiori agli altri, cioè a coloro che “non operano per la Luce” e che vivono in un campo energetico di bassa frequenza: una vibrazione pesante, che rallenta o blocca il processo di crescita personale e spirituale verso una coscienza libera e amorevole.
 
Sono individui che spesso amano la solitudine, che non si adattano alle regole imposte dalla società, né a tutte le forme di confusione e illusione che comporta.
 
Per comprendere appieno “l’esperienza terrena”, scelgono consapevolmente di farsi coinvolgere nella ruota karmica della vita, perché sanno riconoscere i diversi legami esistenti tra le vite passate e l’attuale reincarnazione. Sentono che la loro missione li spinge a diffondere la Luce, intesa come conoscenza, libertà e amore di sé, e vivono attratti dalla spiritualità mettendo la propria vita al servizio degli altri.
 
 
Solo imparando a dedicarci allo studio di noi stessi e alla crescita delle nostre qualità umane, potremo sperare di costruire una vita di sempre maggior soddisfazione per noi stessi e per chi ci sta vicino.
 
Grazie a un lavoro costante volto al perfezionamento del carattere e al controllo dei capricci della mente, si apre la nostra possibilità di accedere ad una dimensione più profonda dell’essere, di vivere esperienze di crescente centratura e soddisfazione. (Dott. Enrico Gamba, Milano)
 
 
La vita degli Angeli della Terra
 
 
Queste anime hanno vissuto sulla Terra dall’età più antica della storia dell’Uomo, mantenendo la stessa identità in ogni nuova vita.
 
Il ruolo si queste Anime è di portare l’Umanità a un livello spirituale superiore, fornendogli tutti gli strumenti indispensabili per iniziare un percorso di evoluzione e crescita interiore.
 
Se stiamo cercando di percorrere i sentieri più profondi e inesplorati della nostra Anima, un Angelo Terrestre potrebbe aver già completato il suo e aver superato il nostro livello spirituale, ma come possiamo scoprire se siamo uno di loro?
 
Innanzi tutto, gli Angeli della Terra possono possedere tutti o solo pochi dei segni distintivi che vedremo; dopotutto sono individui simili a noi e ognuno differirà leggermente dall’altro
 
È importante ricordare che questi segni sono solo indicazioni di massima, ma dovrebbero offrire una veduta d’insieme dei tipi di tratti e comportamenti con i quali potrebbero essere riconosciuti.
 
Ecco alcune caratteristiche di un Angelo della Terra e potrete usare queste informazioni anche per scoprirne le qualità tra i familiari o gli amici.
 
 
-          L’età evolutiva
 
Sono bambini con un evidente scarso interesse per gli oggetti materiali imposti dalla moda del momento (abbigliamento, giocattoli, ecc.) che spesso li porta a sentirsi ai margini dall’ambiente in cui vivono. Hanno sempre la sensazione di essere di troppo, di dar fastidio e spesso si scusano per eventi o reazioni che non riguardano il loro comportamento.
 
Per la loro incapacità di stare tra la folla e di non saperne gestire il travolgente flusso di energia, viene loro diagnosticata una qualche forma di disturbo d’ansia.
 
Un Angelo terrestre, in particolare nella prima adolescenza, ha un’immagine negativa del proprio corpo, come se non fosse veramente il suo, come se fosse cosciente di essere in quello incarnato di un avatar (colui che discende).
 
Crescendo, potrebbe scoprire di aver vissuto con difficoltà la vita in famiglia o con alcuni suoi componenti, anche se apparentemente manifestava sintonia con tutti, ma sempre con la sensazione di sentirsi distaccato. Col passare degli anni, prende forza il sospetto di essere stato adottato, nonostante la documentazione non dia adito a una simile ipotesi.
 
 
-          Ostacoli e difficoltà
 
Gli Angeli della Terra, sono sempre pronti ad affrontare qualsiasi problema e ad offrire il supporto necessario a chiunque per risolverlo, in particolare alle persone vicine. Non chiedono mai una ricompensa, perché aiutare è già la loro ricompensa.
 
Non sopportano la sofferenza degli altri e quindi si prodigano per contribuire ad alleviarla. Questa qualità fa sì che le persone li considerino dei terapeuti spirituali e si rivolgono a loro per ridurre le paure o le ansie che le assillano, spesso discutendo di ricordi che non saprebbero affrontare da soli e nemmeno con chi condividerle.
 
 
-          Le soluzioni
 
Gli Angeli della Terra sono sempre alla ricerca di soluzioni ai problemi e la loro missione è di scoprire il modo migliore per trovarne la causa.
 
Tuttavia, pur riconoscendo che la perfezione è un ideale molto difficile da raggiungere, per quanto un problema possa sembrare complesso, vedono sempre l’aspetto confortante e pieno di speranza in ogni situazione disperata o infelice.
 
Spesso si sentono a disagio nel chiedere aiuto per se stessi, anche in caso di estremo bisogno, ma se lo chiedono è per essere aiutati a risolvere i problemi degli altri.
 
 
-          Il rapporto con gli altri
 
Essere Angeli della Terra può sembrare un dono, ma è anche un cammino pieno di difficoltà, soprattutto quando cercano di sviluppare relazioni e instaurare rapporti veri e duraturi con gli altri. Il loro talento di riconoscere e interpretare l’energia delle persone vicine, li porta a percepire con maggior intensità il partner disattento o poco coinvolto nella relazione romantica che, lentamente, perde il senso di connessione forte e profonda che la caratterizza.
 
Gli Angeli della Terra odiano i conflitti, per cui raramente entrano in contrasto con il partner o con chi li provoca e si chiudono nella loro sofferenza per evitare di generare negatività che potrebbero disperdersi sulla Terra. Per contro, se intendono approfondire il problema, le loro domande fanno generare al partner un senso di inadeguatezza e insicurezza, soprattutto se ha un basso livello di autostima.
 
 
-          La creatività come talento naturale
 
Abbiamo visto che sono Anime spiritualmente illuminate, attratte dalle manifestazioni della Natura, per cui anche i loro talenti emergono naturalmente, senza sforzi eccessivi. Sono musicisti, scrittori, artisti, ecc., ma sono particolarmente attratti anche da tutte le pratiche di guarigione fisica e spirituale, dal mondo monastico e, in genere, da tutte le attività che mirano a capire le difficoltà, i bisogni, le sofferenze nell’ambiente in cui vivono.
 
Tuttavia, questo non vuol dire che sono privi di difetti. Fin dalla giovane età, hanno incontrato molte difficoltà a identificarsi con i valori dominanti della società, a comprendere il motivo dei confini imposti dai dogmi e dai condizionamenti, per cui si sono chiusi nell’idea di oltrepassarli, di andare oltre. Così, è facile incontrarli quando sognano a occhi aperti o se sono concentrati a trovare delle risposte a domande che ritengono importanti; quelle domande che dovremmo tutti prendere in considerazione, ma spesso li etichettiamo come “sfaccendati, pigri, fannulloni, ecc.”.
 
Mentre sono con la testa tra le nuvole, la loro mente spazia nell’Universo e riescono a vedere la realtà fuori dagli schemi abituali, con una visione più ampia di tutto ciò che li circonda, ma sognando un futuro luminoso per l’Umanità.
 
 
-          Desiderio innato di donare
 
Gli Angeli della Terra hanno un altissimo livello di accettazione nei confronti di chi ha bisogno di risollevarsi da periodi difficili e ciò è dovuto al loro naturale desiderio di aiutare il prossimo. Molto spesso, è sufficiente la loro vicinanza, il naturale effetto rilassante che emanano e la spontanea disponibilità all’ascolto per far riaffiorare armonia, sicurezza e serenità in chi le ha perdute. Vicino a loro, le persone si sentono avvolte in una vera e propria aura di sicurezza, che contribuisce a infondere fiducia in sé stessi e a donare una preziosa sensazione di positività. Tutto ciò è dovuto alla loro frequenza energetica, che è superiore alla media umana, e alla generosità con cui la condividono con gli altri i quali, assorbendola, sentono crescere la calma interiore e l’accettazione di se stessi.
COPYRIGHT BY MASSIMO MEDORO 2021 - ALL RIGHTS RESERVED
Torna ai contenuti